Newsletter
Iscrizione Newsletter

L'iscrizione alla newsletter permette di ricevere importanti informazioni sulle tematiche e gli sviluppi del sito.
Le nostre news non sono invasive e vi potete cancellare in ogni momento con un semplice click.

L'evoluzione dei buoni lavoro

I buoni lavoroLa sperimentazione del sistema dei voucher per il lavoro occasionale accessorio, introdotto dalla legge Biagi, è iniziata ad agosto 2008 in occasione della stagione delle vendemmie. Lo strumento è stato progressivamente esteso a nuovi settori, categorie di committenti e percettori.

Il meccanismo

La prestazione lavorativa, nell'ambito di un rapporto di lavoro di tipo occasionale, non viene pagata in denaro, ma con dei buoni, tramite i quali vengono corrisposti, oltre alla paga, anche i contributi previdenziali.

Prima Fase: Applicazione a lavori stagionali in agricoltura
La sperimentazione del sistema dei voucher inizia ad agosto 2008 in occasione della stagione di vendemmie: sono stati venduti circa 600 mila voucher, pari a oltre 108 mila giornate di lavoro ‘emerse', per un totale di lavoratori impegnati stimabile in 36 mila.

 

Seconda Fase: Applicazione generale al lavoro in agricoltura
Con la circolare n. 94 del 27 ottobre 2008 l'Inps estende l'applicabilità dei voucher anche alle altre attività agricole recependo quanto previsto dall'art. 22 del D.L. 112/08, convertito in legge 6 agosto 2008 n.133. I voucher potranno essere utilizzati per tutte le attività del settore, non solo stagionali.

Terza Fase Applicazione ai settori del turismo e del commercio
Con le circolari del 1° dicembre 2008, del 24 marzo e 26 maggio 2009 l'Inps precisa che l'utilizzo dei voucher è consentito anche nei settori del turismo, del commercio e dei servizi.

Quarta Fase Applicazione a ulteriori settori, committenti (pubblici), e prestatori (casalinghe, disoccupati ecc.)
La circolare dell'Istituto n. 88 del 9 luglio 2009, che recepisce le novità introdotte dalla L. 33/2209, illustra gli ulteriori ambiti di estensione dell'utilizzazione dei voucher attraverso l'indicazione delle nuove attività, dei nuovi prestatori e dei nuovi committenti. In particolare, il sistema dei voucher viene introdotto anche per le manifestazioni fieristiche, interessa casalinghe, cassintegrati e disoccupati e può essere utilizzato dai committenti pubblici (scuole, enti locali, etc.).

Quinta fase Ulteriore ampliamento dell'utilizzo dei voucher
La circolare n.17 del 3/2/2010, dando applicazione alle modifiche all'art 70 del d.lgs. 276/2003, approvate con la Finanziaria 2009, chiarisce che gli enti locali (comuni, province, città metropolitane, comunità montane, ecc.) possono pagare con i buoni lavoro "attività di giardinaggio, pulizia e manutenzione di edifici, strade, parchi e monumenti". Possono impiegare pensionati, giovani studenti con meno di 25 anni, titolari di contratti part-time e percettori di prestazioni a sostegno del reddito. Per il 2010 viene confermata la possibilità di cumulo tra prestazioni a sostegno del reddito e voucher, fissando a 3mila euro netti l'anno il tetto massimo della retribuzione che il prestatore può riscuotere. Fornisce inoltre altre precisazioni relative all'uso dei voucher da parte delle imprese familiari e sugli importi limite lordi (che i committenti possono corrispondere) e netti (che le diverse tipologie di prestatori possono percepire da ciascun committente.

Per acquistarli e riscuoterli
In seguito all'accordo firmato tra il Presidente dell'Inps Antonio Mastrapasqua e i vertici della Fit, la Federazione italiana tabaccai, a marzo 2010, i voucher si possono acquistare, oltre che presso le sedi provinciali Inps e on line sul sito Internet, anche dai rivenditori di generi di monopolio autorizzati. Con il Messaggio Hermes 28791 del 17 novembre 2010 l’Istituto rende noto che la vendita dei buoni lavoro, per far fronte all’aumentare della richiesta, viene estesa a tutte le sedi territoriali dell’Istituto. Per riscuotere l’importo dei buoni, invece, i lavoratori possono recarsi presso tutti gli uffici postali del territorio nazionale.


La campagna di comunicazione Ministero del Lavoro - Inps

"Insieme è tutto più semplice". E' il messaggio della campagna informativa multimediale sui voucher, presentata dall'Inps e dal Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche nel corso di una conferenza stampa tenutasi il 24 giugno 2010. La campagna è stata diffusa durante il mese di luglio e le prime due settimane di settembre attraverso gli organi di Stampa (quotidiana e free press), i circuiti Radio-Televisivi (locali e nazionali) e Internet con obiettivo è quello di informare i cittadini sulle nuove misure di pagamento delle prestazioni occasionali di tipo accessorio.

Copyright © 2012 - Tutti i diritti riservati

Turismo-oggi.com - P.Iva 01419730559 - Informativa-Cookie