Giostre e Palii

La Giostra della Quintana di Foligno

La Giostra della Quintana è un'incredibile manifestazione storica che si svolge per ben due volte l'anno all'interno del comune di Foligno

La Giostra della Quintana è un’incredibile manifestazione storica che si svolge per ben due volte l’anno all’interno del comune di Foligno. Si tratta nello specifico di un torneo cavalleresco, durante il quale dieci cavalli e cavalieri, che rappresentano i rispettivi rioni, si sfidano, dando vita a uno spettacolo davvero entusiasmante.

L’evento viene organizzato ogni anno la prima volta durante il secondo sabato di giugno, data nella quale avviene la prima “giostra“, mentre la successiva, quella della “rivincita”, si svolge nel pomeriggio della seconda domenica di settembre.

La giostra si svolge facendo compiere ai cavalli e ai cavalieri alcuni giri di campo all’interno dell’antico stadio di Foligno, chiamato “Campo de li Giochi”; questi dovranno realizzarli nel minor tempo possibile, cercando di sfilare per tre volte di fila un anello dalla statua che raffigura il dio Marte, chiamata anche in dialetto folignate “Quintanone“. I giri dovranno svolgersi in base a una precisa modalità e senza l’ammissione di penalità, pena la squalifica.

La complessità sta nel fatto che i cavalieri, posti sul cavallo, devono via via sfilare dal Quintanone degli anelli che diminuiscono il loro diametro nel corso dei tre turni: il primo, infatti, conta 8 cm, il secondo 6 cm, mentre il terzo 5 cm. I fantini si ritrovano a correre con mise non molto comode, ma costituite da costumi storici seicenteschi, che vengono mostrati al pubblico di Foligno il giorno o la notte che precede la gara, durante una sfilata.

La Giostra della Quintana prende il suo nome da quello della via di un accampamento romano, nella quale si svolgeva in tempi antichi l’addestramento dei soldati. La prima Giostra della Quintana si svolse, secondo quanto attestato da documenti rinvenuti sul posto, nel lontano 1448. Soltanto nel 1613, però, i cittadini ebbero modo di inserire la festività ricorrente ogni anno all’interno dei festeggiamenti carnevaleschi.

quintana folignoDa quest’ultima data si stabilirono i criteri da seguire per svolgere le tornate (o i giri) in modo da non ricevere penalità. I cavalieri devono a turno effettuare il percorso nel minor tempo possibile, cercando di evitare di abbattere le bandierine durante il tragitto e di passare sotto la statua, che raffigura il dio Marte, per tre volte.

Quando i cavalieri si trovano adiacenti alla statua, devono cercare di rimuovere l’anello da essa, utilizzando una lancia.

Dopo aver sfilato i tre anelli, i cavalieri devono recarsi dai giurati, mostrandoli e facendosi assegnare un massimo di 90 punti. Tra le penalità ammesse vi è quella dell’abbattimento delle bandierine, che però costa la perdita di un minimo di 10 punti.

Durante lo svolgimento della Giostra della Quintana, tutti i cavalieri che non riescono a ottenere il massimo punteggio di 90 punti vengono automaticamente esclusi dal percorso successivo.

Concluse le tre tornate (o giri) i giudici sommano i punteggi ottenuti da ogni cavaliere e colui che avrà totalizzato il massimo punteggio di 270 nel minor tempo possibile si aggiudica il titolo di “vincitore della giostra“, onorando il proprio rione di appartenenza, il quale, secondo tradizione folignate, riceve un palio in segno di riconoscimento per il trionfo.

La Giostra della Quintana di Foligno
5 (100%) 1 vote
Tags