Curiosità

Sicurezza nelle vie ferrate: i consigli per migliorare la tua protezione

Chi è appassionato di montagna e di arrampicata, non può non amare le vie ferrate. Praticare le escursioni in queste zone è un’esperienza molto particolare ed entusiasmante, ma richiederà sempre un alto livello di sicurezza. Bisogna, infatti, seguire delle norme particolari, e soprattutto è opportuno dotarsi di un equipaggiamento che sia completo e adeguato. Le tue protezioni personali sono importanti tanto quanto i periodici controlli che sono fatti lungo i percorsi attrezzati. Gli elementi metallici che si trovano sulla via, servono chiaramente per agevolare la progressione, e rendono ottimale il sistema di protezione dell’escursionista. Lungo il percorso, ci si trova davanti a un cavo di acciaio, dove è possibile agganciare i moschettoni. Lo stesso cavo è ancorato al terreno, per arrestare la possibile scivolata o eventuale caduta. Ma vediamo in che modo è possibile vivere questa scalata!

Quali sono i consigli per massimizzare la sicurezza sulle vie ferrate

Il periodo estivo è quello più vivo per gli alpinisti, che si spingono verso una varietà di sentieri attrezzati e vie ferrate. E’ fondamentale riuscire sempre a seguire alcune regole per evitare così i rischi, o almeno ridurli al minimo. Diverse persone tendono ad approcciarsi in modo sbagliato a questo sport, andando a ignorare quelle che sono le preparazioni necessarie. Ecco alcuni consigli da non sottovalutare mai:

attrezzatura vie ferrate
Attrezzatura per vie ferrate

Considera le tue capacità: cerca di essere sempre realista e considerare la tua abilità individuale per riuscire a gestire le difficoltà della via ferrata.

  • Informati prima di partire: non parliamo di uno sport che può essere improvvisto, ma bisogna sempre sapere le difficoltà, la lunghezza, l’ascesa e la discesa di un percorso.
  • Occhio al meteo: se si sta per avvicinare un temporale, evita di procedere, perché il bagnato aumenta il pericolo cadute, e i fulmini sono pericolosissimi.
  • Verifica gli ancoraggi: e soprattutto evita le vie ferrate che sono chiuse, perché potrebbero essere danneggiate.
  • Ricorda di equipaggiarti: procurati quindi un’imbracatura, un kit completo per via ferrata e un casco.

Che cosa non deve mai mancare

Non può mancare il normale equipaggiamento classico per le camminate in montagna, ma al tempo stesso dovrai procurarti tutto ciò che riportiamo di seguito. Partiamo da un abbigliamento adeguato, con scarponcini, cibo, bevande e zaino con kit di pronto soccorso. Passiamo poi al già citato casco e imbragatura, un set da ferrata che preveda anche i guanti. Quest’ultimo kit prevede due longe, moschettoni e dissipatore.

Ovviamente la parte più difficile di una ferrata è la parete verticale e la quantità di appigli o appoggi. In base alla tua esperienza potrai muoverti tra un “Sentiero ferrato” (notoriamente più facile), fino alle vie ferrate vere e proprie. Ricorda che in caso di maltempo anche un percorso facile può diventare problematico.

La lunghezza dell’itinerario è l’ultimo fattore da considerare, poiché influisce sul grado di difficoltà della ferrata che affronti. Un percorso apparentemente privo di difficoltà tecniche, può risultare molto più pericoloso di altri che sono più brevi. Una ferrata lunga non fa altro che sforzare particolarmente il tuo fisico, che quindi dovrà sempre essere ben allenato.

Per maggiori informazioni sulle vie ferrate e sui luoghi dove si praticano visita il sito web ferrate365.it, la risorsa indispensabile per chi ama le vie ferrate.

Sicurezza nelle vie ferrate: i consigli per migliorare la tua protezione
5 (100%) 1 vote
Tags

Articoli simili