Monumenti

Il Duomo di Siena

La cattedrale di Santa Maria Assunta, nota con il nome di Duomo di Siena

La cattedrale di Santa Maria Assunta, nota con il nome di Duomo di Siena, è il principale luogo di culto cattolico per la città toscana; sorge nell’omonima piazza ed è caratterizzata da uno stile romano-gotico italiano. Si tratta di un monumento che è bello fuori e dentro: ogni viaggiatore se la ritrova davanti all’improvviso con la sua facciata ricca di dettagli e il campanile che troneggia sulla città: è realizzata in marmo bianco e pietra nera sia fuori che al suo interno.

Al suo interno è piena di opere d’arte che sono una più bella dell’altra, tra dipinti, sculture, i pavimenti e le vetrate; risulta quasi difficile scegliere da dove poter iniziare. Il complesso in cui è inserita la cattedrale è molto ampio e potrà essere visitato con calma scegliendo di acquistare un biglietto valido per 2/3 giorni; in questo modo senza dover correre o affrettarsi potrete visitare con cura la cattedrale che è in assoluto una tra le chiese più ampie della regione Toscana.

L’aspetto del Duomo

interno duomo sienaCome detto la facciata è realizzata tutta in marmo bianco, con decorazioni in rosso che hanno prevalenza scultorea e nascondono irregolarità asimmetriche.

La facciata inferiore è stata realizzata da Giovanni Pisano con uno stile gotico-romantico tra il 1284 e il 1297; in seguito, a causa delle critiche che vennero sollevate, si allontanò dalla città di Siena. In questa prima fase vennero ben distinti i tre portali, con strombo, lunette e ghimberghe, oltre ai due torrioni laterali. Pisano curò inoltre le decorazioni scultoree, come quelle a figura umana di cui otto sono nella facciata, tre sul lato sinistro della facciata e altre tre su quello destro.

Nella parte superiore della facciata si riconosce invece la firma di Camaino di Crescentino che vi ha lavorato tra il 1299  e il 1317: anche in questo caso è realizzata in stile gotico. Nella parte posteriore della cattedrale vi è una facciata divisa in due ordini che vengono sovrapposti da un cornicione decorato. Il coronamento di questa parte della facciata è rimasto incompiuto ed è rappresentato dalla sua forma a quadruplo spiovente.

La cupola è formata da due ordini di logge, uno con colonne binate slanciate e archetti, mentre l’altro di colonne singole più corte. Venne terminata nel 1263 anche se fu poi ricostruita da Barna di Turino nel 1385; sul lato sinistro della chiesa vi è il palazzo, mentre il lato destro è libero ed è dominato dalle fasce bianche e nere del paramento. Il campanile è in stile romanico è creato con marmo bianco e verde ed è dotato di sei ordini di finestre; raggiunge un’altezza di 77 metri.

Il Duomo oggi

E’ stata compiuta solo nel 1339 la decisione di ampliare il Duomo, per permettere così che l’attuale diventasse solo il transetto: erano previste nel progetto 3 nuove navate, con quella centrale che si sarebbe innestata nella chiesa all’altezza della cupola. A causa di vari imprevisti i lavori vennero poi interrotti nel 1357 e la cattedrale che possiamo ammirare oggi è il risultato di un progetto che si chiama “il Duomo Nuovo” che portò quindi ad alzare la navata destra (che ospita in parte il Museo dell’Opera del Duomo) e la facciata. Sul lato sinistro invece si ammirano tre arcate con finestroni.

Come è facile immaginare dalla descrizione strutturale di questo monumento, si tratta di una magnifica cattedrale che da sola merita l’organizzazione di un viaggio a Siena, vista anche la scarsa fila per l’ingresso.

Il Duomo di Siena
Vota per questo articolo
Tags

Articoli simili

Guarda anche

Close