Turismo Termale

Le terme di Rapolla in Lucania

Rapolla sorge alle pendici del vulcano spento Vulture, dove all’interno di un cratere si è formato un doppio lago di Monticchio

Una regione privilegiata, baciata dalla bellezza della natura come la Basilicata non possono mancare le poderose sorgenti termali con acque e fanghi adatti ad assicurare il benessere psico-fisico per ogni persona. All’interno di questa zona benefica sorgono le Terme di Rapolla, fondate in una delle aree più suggestive della Lucania, capaci di offrire ai visitatori un soggiorno di pace e relax.

Rapolla sorge alle pendici del vulcano spento Vulture, dove all’interno di un cratere si è formato un doppio lago di Monticchio. Ma la storia legata alle terme è molto più recente: tutto ebbe inizio nel XIX secolo e nel giro di pochissimo tempo queste attività benessere vennero apprezzate proprio perché riconosciute come terapeutiche.

Si tratta di un luogo che ad oggi è in grado di attirare turisti da ogni parte del mondo, garantendo loro una fuga dallo stress quotidiano, alla ricerca di una quiete che sembra essersi persa da tempo.

Il centro di estetica si affianca a una palestra usata per le attività di rieducazione motoria e respiratoria, il centro termale possiede tutte le strutture capaci di trasformare queste terme in una località piacevole nella quale poter soggiornare. Sono infatti tantissimi i servizi messi a disposizione: dallo sport con campi da tennis, piscina e palestra, fino alle zone relax con bar e un parco.

Per gli appassionati di arte e cultura vi è anche la possibilità di prendere parte a manifestazioni ed eventi che vengono organizzati nella zona durante tutto il mese di Agosto, proprio durante l’alta stagione.

Le acque termali e il fango

rapollaRapolla è un comune della provincia di Potenza che ha conquistato prestigio per la produzione vinicola, olivicola e soprattutto per il turismo termale, collegato, come detto, alla presenza di queste acque acidulo-ferruginose che sgorgano dalle tre sorgenti e sono ricche di sali minerali.

Le tre sorgenti permettono di garantire un’acqua minerale salsa, bicarbonato alcalina e dalle altre due fonti giunge un’acqua minerale solfato-alcalina.

Le acque di Rapolla sono indicate per contrastare le malattie legate alle vie respiratorie, alle malattie del ricambio, quelle reumatiche e dermatologiche; si usano per trattamenti idropinici, massaggi bagni ozonizzati, aerosol, ultrasuoni, nebulizzazioni, docce nasali, bagni terapeutici e fanghi.

Vengono anche usate per trattamenti estetici per la cura e la prevenzione della cellulite, cure specifiche legate al benessere della pelle e per contrastare l’invecchiamento precoce.

Abbiamo anche parlato di fanghi che sono un’altra fondamentale risorsa amatissima da chi pratica e sostiene il turismo termale: viene usato per la cura di manifestazioni fibrositiche e malattie del sistema nervoso (quali sciatica, mialgie, osteoartrosi poliarticolare, spondiloartrosi, nodi di Heberden e reumatismi).

I fanghi delle terme di Rapolla sono perfetti per poter praticare la cosiddetta terapia cosmetica.

Consigli utili

Viaggiare verso Rapolla e visitare quindi la Basilicata per scopo termale vi permetterà di visitare luoghi incontaminati di rara bellezza. Uno dei più grandi spettacoli è dato proprio dal vulcano spento di Vulture, dove è possibile recarsi in escursione per ammirare da vicino un terreno fertile con boschi estesi e i due laghi di Monticchio.

Ogni viaggiatore si sentirà protetto da una cortina verde e colma di faggi, querce, castagni, aceri e tigli, che incorniciano al meglio il paesaggio della zona. Inoltre Vulture è conosciuto anche per la presenza di una farfalla notturna che si ritrova soltanto in Asia il cui nome è Bramea europea.

Le terme di Rapolla in Lucania
Vota per questo articolo
Tags

Articoli simili

Guarda anche

Close