Curiosità

Turismo 3.0: esiste una vacanza fuori dal mondo…digital?

Si organizzano ancora le vacanze recandosi in agenzia viaggi?

Quella che fino a qualche anno fa rappresentava la regola in fatto di viaggi, ovverosia recarsi fisicamente presso un’agenzia per organizzare le proprie vacanze in maniera completa e dettagliata, è oggi solo una delle tantissime alternative che un cliente potrebbe scegliere quando decide di partire per un viaggio di piacere o di lavoro.

Negli ultimi tempi, complice l’avanzata inarrestabile dei social da una parte e la digitalizzazione di tutti i processi legati ad una vacanza dall’altra (possibilità di scegliere la struttura online, prendere contatti diretti con chi si occupa di prenotazioni, scegliere pacchetti all inclusive e molto altro ancora), il momento della scelta ed organizzazione di una vacanza passa necessariamente dal Web.

La quasi totalità delle strutture alberghiere ed extralberghiere che operano giornalmente in questo richiestissimo mercato sono ad oggi presenti online con un loro sito web, talvolta poco dinamico e quindi utile solo per prendere qualche informazione generica su località e struttura stessa, ed altre volte estremamente curato non solo nella grafica ma anche nei contenuti e nelle utilities permettendo così all’utente di prendere contatti diretti con la struttura tramite appositi form di contatti o live chat, chiedere un preventivo per delle date di interesse o leggere le ultime notizie di eventi ed attrazioni varie di cui l’ospite potrebbe godere durante il suo soggiorno.

Per un’attività turistica che decide di presentarsi sul Web ai propri potenziali clienti, essere semplicemente online non basta di certo. La stessa creazione del sito dovrà infatti essere impostata in maniera professionale sin da principio onde evitare di sprecare risorse economiche che non permettono un ricavo nel tempo. Rivolgersi ad un webmaster per la creazione di un sito web è quindi fondamentale per raggiungere in breve tempo ottimi risultati in termini di visibilità e conversioni. Moltissimi siti Internet vengono ormai realizzati con la piattaforma professionale di WordPress che permette una grande personalizzazione sia grafica che funzionale del sito mediante la scelta di template sempre nuovi e plug in adatti davvero ad ogni necessità.

Una volta realizzato un sito con una buona veste grafica ed una serie di utilities ben studiata, chi si occupa di marketing turistico dovrà però pensare anche al miglior posizionamento di questo all’interno dei motori di ricerca, Google in primis. Indicizzare un sito WordPress è un’operazione complessa il cui buon risultato dipende da molteplici azioni da compiere in maniera precisa e metodica. Per aumentare la visibilità del sito su Google, ad esempio, è importante che il sito stesso sia presente anche sui social network, che venga inserito in Google Maps e Google My Business, che sia eventualmente presente una sitemap da fornire al motore di ricerca e soprattutto che i contenuti inseriti nel progetto siano assolutamente originali e che siano scritti in un’ottica SEO.

Come si è avuto modo di vedere, fare marketing turistico in maniera proficua è tutt’altro che semplice, soprattutto se si comprende che per ottenere conversioni è fondamentale non limitarsi al mettere online un sito Web. La pubblicità rappresenta infatti il cuore di questo settore e per farla bene, massimizzando i risultati e riducendo le spese, è assolutamente necessario non improvvisarsi e lasciar fare ad un’azienda pubblicitaria in grado di comprendere le esigenze del committente, di consigliarlo per il meglio e di tradurre in pratica quanto richiesto attraverso la creazione di ads pensate per ogni singolo social e per target di riferimento preventivamente intercettati. Si tratta di sicuro di un lavoro molto specifico ma la sua perfetta esecuzione vi permetterà senza dubbio di aumentare le proprie presenze e la soddisfazione complessiva dei clienti.

Vota per questo articolo

Articoli simili