Laghi

Alla scoperta del lago Maggiore

Il lago Maggiore, colori, profumi, quel senso infinito di pace e serenità

Colori, profumi, quel senso infinito di pace e serenità: nel periodo primaverile ed estivo, il Lago Maggiore diventa un palcoscenico naturale di bellezze che attendono di essere scoperte dai viaggiatori. E’ il secondo lago Italiano per superficie (il primo è quello di Garda) e le sue rive sono condivise tra Svizzera e Italia, in modo particolare nelle provincie di Novara, Varese e Verbano-Cusio-Ossola. Dopo il Lago di Como, è considerato il secondo lago italiano per profondità.

Il Lago Maggiore nel periodo primaverile ed estivo è una meta turistica d’eccezione, capace di offrire non solo un panorama variegato e caratteristico, ma anche una serie di luoghi di vacanza che non possiamo non citare: da Arona alle isole Borromee passando per Stresa e Pallanza.

Cosa visitare sul Lago Maggiore

Ogni piccolo borgo che si affaccia sul lago è capace di raccontare una storia straordinaria che è ben visibile agli occhi di chiunque si rechi sul posto per visitare queste terre. Arona per esempio è un centro turistico-terziario sulle sponde del lago Maggiore che ha saputo svilupparsi grazie alla sua posizione tra il passo del Sempione e Milano.

Arona è legata al ducato di Milano dalla seconda metà del ‘500 e racconta una storia profonda e tutta da scoprire: è caratteristica del posto la collina in cui sorgeva la Rocca Borromea di Arona, ridotta in rovina dall’esercito napoleonico nel 1800. Il centro storico della città è pieno di negozi e locali caratteristici, mentre poco lontano dal posto sorge il Colosso di San Carlo, una statua di oltre 35 metri del pilastro della famiglia Borromeo. E’ possibile visitarla e salire tramite una scala per poter arrivare fino alla testa di San Carlo.

In un piccolo golfo sull’altra sponda del lago, proprio difronte ad Arona, sorge Angera e il suo maestoso castello: da qui potrete ammirare il magico paesaggio del Lago Maggiore, arricchito da dettagli storici. Spostandovi verso Stresa noterete un panorama ancor più magico verso le isole che sorgono a pochi passi dalla riva: l’Isola Bella, l’Isola Madre e l’isola dei Pescatori possono essere raggiunte con un battello che vi permetterà di prendere parte a un viaggio davvero romantico. Sul suo lungolago, Stesa di contraddistingue per un aspetto lussuoso, con giardini ricchi di fiori e piante e il Parco di Villa Pallavicino, per non dimenticare poi gli alberghi nobiliari che dominano la scena. Se amate la natura è una meta imperdibile, soprattutto in primavera.

rocca borromeo di angeraUno degli itinerari più interessanti che possiamo seguire per conoscere e visitare le bellezze del lago è quello dei castelli del Cannero: si tratta di un viaggio culturale con scorci di paesaggio degni di nota. Parliamo di una zona che si trova al confine con la Svizzera nei pressi di Locarno: i castelli di Cannero sono uno spettacolo per gli occhi poiché sembrano affiorare dall’acqua, raccontando un passato complicato e pieno, una storia che possiamo solo immaginare fino al momento in cui non ci si documenti o non ci si rechi sul posto.

Il lago, che si estende per l’80% sul territorio italiano e per il 20% sul territorio svizzero, è quindi caratterizzato da magnifici castelli, palazzi, giardini e mostra una vegetazione davvero lussureggiante. Vi consigliamo di concedervi una gita in battello così da poter ammirare la vista migliore del lago.

Alla scoperta del lago Maggiore
5 (100%) 1 vote
Tags