Borghi Storici

Borghetto di Valeggio

Borghetto di Valeggio sul Mincio, una delle più belle realtà che possiamo trovare nella provincia di Verona

Oltre alla possibilità di organizzare vere e proprie vacanze esotiche nel periodo di ferie, la cosa più divertente che un vero turista possa fare è pensare alle gite fuori porta, utilizzando il week-end e i pochi giorni liberi per scoprire le parti più nascoste del nostro Paese.

La penisola italiana infatti è piena di piccoli tesori, di paesini arroccati e borghi medievali che sanno lasciarci senza fiato: uno di questo è sicuramente Borghetto di Valeggio sul Mincio, una delle più belle realtà che possiamo trovare nella provincia di Verona.

E’ stato inserito fra i Borghi più belli in Italia, situato vicino al Lago di Garda, caratterizzato dalla presenza di un suggestivo villaggio di mulini, tanto bello da sembrare finto. In questo magico quadro si collocano alcune case, circondate da fortificazioni tipiche medievali che convivono a contatto con l’acqua e hanno fatto di essa la loro fortuna primaria.

Borghetto è da sempre stata un passaggio quasi obbligatorio sul Mincio, per chiunque passava dalle terre venete per spostarvi verso sud o verso ovest: proprio qui al tempo del Medioevo i Templari vi costruirono il primo ponte grazie al quale tanti pellegrini potevano passare durante i loro pellegrinaggi verso i santuari della Cristianità.

I visitatori ad oggi vogliono visitare Borghetto così da poter vedere da vicino questo pittoresco villaggio d’acqua tra il Mantovano e il Veronese, scoprendo scorci unici e romantici.

L’itinerario perfetto: cosa visitare a Borghetto

borghetto di ValeggioCosa visitare a Borghetto? Quali sono in assoluto i monumenti e luoghi che devono essere scoperti? L’itinerario perfetto prevede la partenza dalle rive del Mincio, dove i lastroni di pietra degradano all’acqua; si passa poi al vicino ponte San Marco, realizzato per metà in legno e metà in pietra, dal quale è possibile osservare la mole dell’imponente Ponte Visconteo.

L’accesso al borgo storico è permessa attraverso un accesso segnato da una porta merlata: qui ogni viaggiatore potrà visitare il piccolo quartiere di mulini che sono stati tutti ristrutturati e trasformati in locande, alloggi e piccole trattorie.

La sensazione è quella di entrare in un mondo in cui il tempo si è fermato: case antiche, gli stessi mulini con le loro ruote, i vicoli stretti e le acque gorgoglianti descrivono una realtà che appartiene ad almeno tre secoli fa. Un magico tuffo nel passato attraverso un luogo che è rimasto incontaminato.

Restando vicino a ponte S. Marco si può notare la statua del martire boemo San Giovanni Nepomuceno, incastonata nelle mura antiche. Dentro al borgo si trova la Chiesa di San Marco Evangelista, una ricostruzione in stile neoclassico dell’antica pieve romanica: all’interno è possibile ammirare un dipinto di Giovanni Caliari dedicato alla Vergine con Bambino, oltre ai ritratti di San Francesco d’Assisi e Sant’Antonio da Padova.

La storia di Borghetto di Valeggio è narrata proprio dall’intera Valle del Mincio: si pensi infatti che sotto l’attuale centro abitato di Valeggio è stata scoperta una necropoli.

E’ proprio per questo stile complesso e passato che Borghetto risulta essere così affascinante, con le sue piccole vie, i graziosi negozi e i suoi ristoranti caratteristici: vi è la possibilità, quando si visita il borgo, di poter alloggiare proprio affacciandosi sul centro storico, vicino al fiume che dona un tocco romantico e irreale ad ogni soggiorno. Sarà come entrare in una favola per qualche giorno, dimenticando tutto ciò che più vi pesava sulle spalle e nelle vostre menti.

Borghetto di Valeggio
5 (100%) 1 vote
Tags

Articoli simili