Destinazioni

In crociera ai Caraibi

Uno dei modi più piacevoli per viaggiare ai Caraibi è quello di scegliere una crociera

Uno dei modi più piacevoli per viaggiare ai Caraibi è quello di scegliere una crociera. Del resto stiamo parlando di vari gruppi di isole, che di solito si visitano con un viaggio itinerante: qualche giorno in un’isola per poi spostarsi nella più vicina, e così via. Tra le migliori crociere dei Caraibi alcune sono decisamente lussuose e dedicate ai pochi che possono permettersele, ma se ne possono trovare anche di breve durata e alla portata di chiunque.

Le isole dei Caraibi

Il concetto di Caraibi è abbastanza ampio, c’è chi considera questa zona come esclusivamente quella coperta dalle isole del mar Caraibico, anche se il termine indica tutti i Paesi bagnati dalle medesime acque. Quindi nonostante una buona parte dei Caraibi sia costituita effettivamente da isole, alcune zone che ne fanno parte sono sul continente americano.

Stiamo parlando quindi delle Antille, Bahamas, Tusk e Caicos, ma anche delle coste dell’Honduras, del Nicaragua o del Costa Rica. Si tratta in effetti di un’area geografica molto ampia, che difficilmente si decide di visitare tutta d’un fiato, con un singolo viaggio. Spesso le crociere ai Caraibi comprendono solo alcune isole, e magari qualche sosta sul continente.

Scegliere una crociera ai Caraibi

Come abbiamo detto si tratta di una zona molto ampia, che comprende peraltro numerose nazioni. Solitamente chi viaggia ai Caraibi si dedica a una singola nazione, ad esempio decide di visitare esclusivamente Porto Rico o le Bahamas; in altri casi si decide di visitare un paio di Paesi dei Caraibi, senza però eccedere, per non trovarsi a dover rinunciare a fare tappa nelle zone più piacevoli.

Per la scelta è importante considerare anche il tempo che si ha a disposizione. Solitamente le crociere di minore durata prevedono almeno 6-8 notti a bordo, si possono però trovare crociere molto più lunghe, o anche viaggi di 2-3 notti, pensati per chi è già su una delle isole e desidera visitarne alcune altre.

Cosa vedere ai Caraibi

Sono decine le località dei Caraibi ben note agli appassionati di viaggi. Si pensi ad esempio a Santo Domingo, a Guadalupa o a Grenada. Le Barbados sono tre le isole più amate dai turisti che apprezzano la natura selvaggia, mentre le isole Vergini Britanniche sono tra quelle meno note, seppur molto belle da visitare. Ci si può fermare in Giamaica, alle Cayman alle Bahamas o anche fare tappa sulla costa.

Nel nord del Venezuela troviamo Caracas, Maracaibo e le isole di Curacao e di Aruba. Alcune località sono state fortemente influenzate dal turismo nel corso degli ultimi decenni, ma questo non impedisce di trovare una natura incontaminata e si ha ancora oggi la possibilità di avvicinarsi ad uno stile di vita fuori dal tempo.

Quando andare ai Caraibi

In questa zona del mondo il clima è piacevole per tutto l’arco dell’anno. Visto però che chi viaggia tende a prediligere i periodi con clima asciutto e poche piogge, è consigliabile quindi organizzare la propria crociera tra dicembre/gennaio e maggio/giugno. Molto poi dipende dalle offerte disponibili o dall’opportunità di partire in uno specifico periodo dell’anno.

Tags

Articoli simili