Borghi Storici

Il borgo di Sperlinga

Il borgo di Sperlinga, nella calda e spettacolare Sicilia in provincia di Enna

La provincia di Enna, nella calda e spettacolare Sicilia, custodisce con grande cura uno dei borghi storici più belli d’Italia: Sperlinga con i suoi 896 abitanti. È situato tra i monti Nebrodi e le Madonie, ovvero proprio nel cuore dell’isola siciliana, a una quarantina di chilometri da Enna.

Il suo nome deriva dal greco e significa “Spelonca“, grotta, che spiega al meglio il tipo di struttura stessa che assume il borgo, caratterizzato da numerose grotte scavate nella roccia arenaria.

Si tratta di un luogo adatto a chiunque abbia voglia di esplorare e avventurarsi all’interno di mete suggestive: il punto di forza di una vacanza a Sperlinga è sicuramente il suo castello, che offre un bellissimo panorama con una campagna circostante che permette da assaporare con occhi le naturali delizie dei prodotti.

Il castello infatti si impone per la sua struttura, poiché è un tutt’uno con la roccia arenaria sovrastante: è possibile visitarlo ma solo contattando e prenotando la visita, poiché il comune ha vietato per precauzione l’accesso, in seguito a una frana della roccia.

La visita del Castello di Sperlinga deve necessariamente essere inserita nel vostro itinerario di viaggio, esattamente come le seguenti località che distano solo dai 10 ai 40 minuti dal castello stesso: Fiumara d’Arte per esempio è un museo all’aperto caratterizzato da una serie di sculture di artisti contemporanei ubicate lungo gli argini del fiume Tusa, oppure potrete visitare l’Area Archeologica di Morgantina, un’antica città divenuta sito archeologico nel territorio di Aidone.

Una storia che necessita di essere raccontata

Nel borgo di Sperlinga si parla ancora oggi un dialetto gallo-italico, come avviene per altre zone della Sicilia: il motivo viene ricollegato alle colonizzazioni da parte di popolazioni lombarde venute dal Nord Italia. Il paesino nacque come borgo feudale ai piedi del castello medievale normanno, e andò ad espandersi verso la fine del Cinquecento.

borgo di SperlingaSu tutto il territorio comunale è possibile trovare diverse grotte scavate nella roccia arenaria: tra le più importanti vi segnaliamo quelle di Cicera, Grotta Vecchia, Contrada Rossa e Perciata, oltre a una grotta che è presente all’interno del centro abitato, ed è quella del “Balzo“.

Qui, ogni 16 agosto si celebra la “Sagra del Tortone”, una manifestazione durante la quale è prevista la distribuzione e la degustazione di cibi locali tipici.

Nei giorni che precedono questa festa, ogni diverso rione viene rappresentato da una Dama per la partecipazione a una serie di giochi e sfilate durante un corteo storico che è composto da molti personaggi vestiti in costume d’epoca. Dopo la sfilata per le vie del borgo viene eletta la Dama vincitrice e la sera si festeggia con spettacoli pirotecnici, canti e balli in piazza Castello.

Un viaggio a Sperlinga vi permetterà di poter restare piacevolmente sorpresi dalla simpatia e cordialità degli abitanti del luogo, che quotidianamente lavorano a stretto contatto con i turisti garantendo sempre un servizio di guida eccellente.

Il borgo di Sperlinga
Vota per questo articolo
Tags

Articoli simili