Destinazioni

Visitare Otranto: cosa vedere in un giorno

Otranto è la città che per prima in Italia vede sorgere il sole, essendo il centro abitato posizionato più a oriente di tutta la penisola

Otranto è una delle principali destinazioni turistiche della Puglia durante la stagione estiva e non solo. Tra le curiosità più celebri, sottolineiamo come Otranto sia la città che per prima in Italia vede sorgere il sole, essendo il centro abitato posizionato più a oriente di tutta la penisola. Fa parte del territorio salentino, che anno dopo anno raccoglie un numero di visitatori sempre maggiore.

Salento è sinonimo di spiagge bianche e mare unico, con Otranto che non fa eccezione. Di seguito una guida completa su cosa vedere a Otranto in un giorno.

Centro storico di Otranto

Il centro storico si dipinge di bianco, merito delle tipiche case della città di Otranto tutte posizionate l’una accanto all’altra. Le case del centro si affacciano sul mare Adriatico e vengono baciate al mattino dall’alba e al tardo pomeriggio dagli spettacolari colori del tramonto. Residenti e turisti si alternano lungo uno stretto dedalo di vie, che fa da cornice alle attività storiche della città.

Cattedrale di Otranto

Durante una breve visita di Otranto non può mancare l’ingresso nella Cattedrale dedicata a Santa Maria Annunziata.

L’attrazione principale del più importante edificio religioso della città è il suo affascinante mosaico. L’opera, che risale alla prima metà del XII secolo, ricopre il pavimento di tutte e tre le navate della chiesa e fu realizzato dal monaco Pantaleone. Il mosaico della Cattedrale di Otranto è la testimonianza diretta della vicinanza della città pugliese con la cultura orientale. Inoltre, la Cattedrale custodisce le spoglie dei circa 800 martiri uccisi nel corso dell’invasione degli Ottomani.

Castello Aragonese

Il contrasto tra cultura orientale e dominazione turca viene accentuato dalla presenza del Castello Aragonese, posizionato poco prima dell’ingresso della città fortificata. Una curiosità: proprio il Castello Aragonese influenzò la nascita del romanzo gotico, dal momento che la primissima opera venne ambientata proprio da queste parti.

La cinta muraria

Chi visita per la prima volta Otranto rimane colpito dalla cinta muraria che corre intorno il centro storico della città. Le guide turistiche locali consigliano ai visitatori di camminare lungo le mura e di gettare lo sguardo sul mare attraverso i fori che caratterizzano la loro composizione. In passato, questi fori servivano per scrutare l’orizzonte e individuare l’eventuale arrivo di popolazioni nemiche.

Una volta che il percorso delle mura arriva a conclusione si compie finalmente l’ingresso in città.

Baia dei Turchi

L’attrazione naturale migliore di Otranto è senza ombra di dubbio la spiaggia Baia dei Turchi, che si trova a pochi chilometri rispetto al centro di Otranto. La spiaggia deve il suo nome allo storico sbarco dei Turchi nel quindicesimo secolo, quando la città salentina venne posta sotto assedio dal popolo ottomano. Si tratta di una località incontaminata, con le sue acque e il suo paesaggio che viene accostato da molti a quello delle spiagge caraibiche.

Laghi Alimini

La spiaggia Baia dei Turchi viene ospitata all’interno dell’Oasi Protetta dei Laghi Alimini. I due laghi sono situati a una manciata di chilometri più a nord della città di Otranto, nelle immediate vicinanza della Baia dei Turchi. Sia i laghi che la celebre spiaggia si possono raggiungere esclusivamente a piedi (da un certo tratto di strada in poi), dal momento che l’intera area è considerata come Oasi protetta. Il maggior numero dei visitatori si concentra durante la stagione estiva.

Proprio qui si concentrano alcune delle strutture ricettive più importanti di Otranto. Sono tanti i residence, case vacanze, b&b, resort e hotel a Otranto.

Come arrivare a Otranto

Otranto è ben collegata con le principali città della Puglia. Se si parte da Lecce si può prendere comodamente il treno delle Ferrovie Sud-Est. Le due città sono separate soltanto da 40 km e la stazione ferroviaria di Otranto si trova nelle immediate vicinanze del centro.

Chi sceglie di partire dalla propria località in aereo, l’aeroporto di riferimento è quello di Brindisi.

Da qui può poi proseguire in treno per Lecce e dal capoluogo salentino salire a bordo del treno appartenente alla società Ferrovie Sud-Est per arrivare a Otranto.

Tags

Articoli simili