Destinazioni

Visitare Firenze: cosa vedere in tre giorni

Se avete intenzione di visitare la città di Firenze e siete alla ricerca di un itinerario chiaro e semplice per ottimizzare il poco tempo a disposizione, ecco un’idea per un tour di questa bellissima città Toscana da fare in sole 72 ore. Sebbene si tratti davvero di poco tempo, se bene utilizzato è possibile godere delle bellezze della città anche in soli tre giorni. Vediamo allora cosa vedere e come organizzare un itinerario coerente e facile.

1° giorno: concentrarsi sul cuore della città

Per iniziare al meglio a visitare Firenze in soli tre giorni, il consiglio è quello di partire dal centro storico della città, un concentrato di storia ed arte senza pari. Si potrebbe partire da Piazza del Duomo con la famosa Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Al suo interno merita assolutamente la celeberrima cupola del Brunelleschi. Se siete al centro di Firenze, impossibile non visitare a questo punto la Galleria degli Uffizi.

Considerate che con questa visita abbastanza impegnativa coprirete tutta la mattinata. A questo punto, dopo una doverosa pausa pranzo, il consiglio è quello di proseguire verso il Ponte Vecchio dove lasciarvi ammaliare dalle molteplici botteghe orafe caratteristiche della zona e ricche di un fascino senza tempo. Se amate la natura e desiderate unire alle visite artistiche anche quelle all’aria aperta, dopo il Ponte Vecchio incamminatevi verso il Giardino di Boboli, uno scenario di incredibile bellezza nato come avamposto militare e giardino granducale del Palazzo Pitti.

2° giorno: le meraviglie scultoree

Per il secondo giorno a Firenze, il nostro consiglio è quello di partire da Piazza San Marco e, più precisamente, dalla Galleria dell’Accademia nella quale potrete ammirare l’imponente David di Michelangelo. Altre tappe indicate nelle vicinanze per questa seconda giornata sono la basilica di San Lorenzo con la sua Biblioteca Laurenziana Mediceae ed altre opere di Michelangelo, le bancarelle del mercatino esterno e l’immancabile Chiesa di Santa Maria Novella. Per la serata il consiglio è quello di rimanere in quest’ultima zona per godere dell’atmosfera e deliziarsi con un’ottima cena.

3° ed ultimo giorno: una boccata d’aria fiorentina prima dell’arrivederci

Per il terzo ed ultimo giorno, quello solitamente più breve prima di ripartire, il consiglio è quello di dedicarsi ad attività distensive e piacevoli a contatto con la natura. Se amate passeggiare o andare in bici, il Parco delle Cascine fa assolutamente al caso vostro. Grazie ai periodici servizi di disinfestazioni, Firenze gode di aree verdi sempre controllate e ben tenute. Tra le rose, gli iris, il corso dell’Arno e le statue di Folon, questo spettacolo resterà impresso nella mente per convincervi, qualora ce ne fosse bisogno, a ritornare a visitare Firenze quanto prima.

Vota per questo articolo
Tags

Articoli simili

Guarda anche

Close